La Compagnia Dei Guitti


Vai ai contenuti

Lettera di un bimbo

foto > Spettacoli > Guitti



Lettera di un bimbo
Volantino e Programma di sala




Ha il sapore dell'ironia immaginare, mentre un'umanità testarda e puntigliosa si arrovella fra canneti inestricabili di cavilli giuridici per cercare di definire l'origine della vita, un bimbo non ancora concepito confessare a Dio e ai suoi potenziali genitori le sue spontanee incertezze.
Se ogni uomo vive come reale, essenziale motore della propria esistenza, un progetto, un sogno, un'ambizione, come può non esserlo un figlio che abita i suoi pensieri. Cos'è se non reale quel tratto sospeso fra il desiderio ancestrale di maternità e la benevola Divina accondiscendenza.
Cosa ci può essere in questo mondo di più sublime, di più vicino al Divino, se non l'estasi di un uomo e una donna prossimi alla genesi.
L'autore, Samuele Cattarossi, immagina un bimbo, non ancora concepito, al quale viene comunicato da Dio che ci sono due genitori sulla Terra intenzionati a concepire un figlio e che lui sarebbe il prescelto.
Il bimbo però non vuole limitarsi ad assecondare né i consigli di Dio né i desideri dei futuri genitori, ma vuole assaporare il gusto della Libertà che Dio concede a ogni essere. Decide così di chiedere un permesso speciale per scendere sulla Terra e osservare l'umanità prima di decidere se nascere o non nascere. Accompagnato da Amore, il Soffio, lo Spirito che tutto può, avrà la possibilità di incontrare e scontrarsi con la dimensione terrena fin nelle sue più torbide sfumature per giungere alla decisione finale.
Il testo sarà interpretato dagli attori della Compagnia di Guitti arricchito da immagini video montate ad hoc dal fotografo Francesco Comello, da disegni realizzati dall'artista Ivan Tosolini e accompagnato da brani musicali interpretati dal Coro del Rojale diretto dal M° Paolo Paroni.


Home Page | chi siamo | foto | video | spettacoli | archivio | attività | contatti | Mappa del sito


Oggi è il Aggiornato il 28 set 2017 | info@lacompagniadeiguitti.org

Torna ai contenuti | Torna al menu